ArcheoMuseo 2.0

Museo Archeologico del Comune di Arona

Un servizio da tavola rosso corallo

Sono Valeria, serva di un grande signore Gellius, proprietario di una “figlina”, una manifattura di ceramica specializzata nella produzione della terra sigillata. Nel nostro laboratorio partiamo dalla realizzazione al tornio dei vasi, soprattutto piatti e coppe, che compongono dei veri e propri servizi eleganti, che la gente utilizza per apparecchiare la tavola in occasione dei banchetti. Dopo aver modellato i vasi, prima di cuocerli, spesso li decoriamo con delle piccole figure modellate con l’argilla e applicate alla superficie del vaso, fiorellini, maschere, delfini… sono i motivi preferiti, infine la modellazione è completata da un timbro, un sigillo, con il nome del produttore che viene impresso sul fondo interno del vaso. Questo marchio è garanzia della qualità del prodotto! In esso viene inserito il nome del proprietario della manifattura, nel mio caso il mio padrone Gellius.

Per ottenere il risultato finale di colore rosso corallo manca ancora un passaggio, la stesura della barbottina, ossia di una sorta di vernice, fatta con argilla molto fine diluita in tanta acqua. A questo punto il vaso è pronto per passare nella fornace, dove deve raggiungere una temperatura piuttosto alta, intorno ai 900°, mantenuta per parecchie ore, sempre facendo circolare bene l’aria nella camera di cottura. Alla fine ecco venir fuori i miei bellissimi piatti rossi che vengono esportati in tutto l’Impero!

 

1. La vasaia Valeria

 

2. Terra sigillata nella vetrina del Museo di Arona

 

 

 

 

 

 

 

2.

1.